LUCIANO DE VITA


LUCIANO DE VITA

Luciano De Vita è nato ad Ancona nel 1929, visse e lavorò a Bologna.

Allievo di Guidi e Morandi, iniziò la sua attività come pittore ed incisore; dal 1956 fu anche scultore. Dal 1969 dedicò gran parte del suo interesse artistico alla scenografia teatrale. Da l 1962 al 1992 è stato insegnante all'Accademia di Brera a Milano, poi a Bologna presso l'Accademia di Belle Arti. Ha partecipato alle più importanti Mostre d'arte contemporanea in Italia ed all'estero, tra le quali:

1956, 1960, 1972, Venezia, XXVIII, XXX, XXXVI Biennale internazionale d'Arte; 1960, 1975, 1986, Roma, VIII, X, XI, Quadriennale dArte; 1962, 1962, Tokio, II, III, Biennale Internazionale d'Arte; 1960, New YorK, Milwakee, Lincoln, Chicago, Syracuse, "Venice Biennale Prize Winners"; 1961, 1965, Lubiana, IV, VI Biennale Internazionale dell'Incisione; 1961, Cincinnati, Cincinnati Art Museum, Biennale Internazionale dell'Incisione; S. Paolo del Brasile, VI Biennale d'Arte; 1962, Lugano, Mostra Internazionale dell'Incisione; 1963, Livorno, "L'Informale in Italia fino al 1957"; Vienna, "Grafik '63 Albertina", Albertina; Alessandria d'Egitto, V Biennale d'Alexandrie; 1964, New York, Osborne GallerY; 1957, 1965, Venezia, II, VI BIennale dell'Incisione Italiana Contemporanea; 1965, Praga, Exposition Internationale de Gravure; L'Aquila, "Alternative Attuali"; 1966, Bucarest, "Artisti Italiani d'oggi"; Cracovia, "I Biennale Internationale de Gravure"; Roma, Galleria La Nuova Pesa; Centro America, "Arte Italiana Contemporanea"; Parma, Galleria Nazionale Pilotta; Venezia, Galleria dell'Accademia; 1963, 1965, 1967, 1979, Biella, "Premio Internazionale dell'Incisione"; 1966, 1979, Cittadella, "I, II Biennale dell' Incisione"; 1968, Firenze, "I Biennale Internazionale della Grafica"; 1971, Venezia, Museo d'Arte Moderna di Cà Pesaro "Aspetti della Grafica Europea-Biennale di Venezia"; 1972, Venezia, "36 Esposizione Internazionale d'Arte - Mostra Internazionale della Grafica oggi"; Ancona, "Premio Marche"; 1969, 1975, 1990, Milano, I, III, VI "Triennale dell'Incisione"; 1975, Bologna, Galleria d'Arte Moderna; Norimberga, "Italienische Druckgraphik der Gegenwart"; 1977, Helsinki, Galerie Christel, "Incisione Italiana"; 1990, Oderzo, I, II, "Biennale Nazionale di Incisione-Alberto Martini"; 1992, Bologna,Galleria Circolo degli Artisti. Ha conseguito inoltre , vari Premi Nazionali ed Internazionali fra i quali citiamo: 1960, Venezia, "XXX Biennale Internazionale"; Roma, "VIII Quadriennale"; 1961, Lubiana, "IV Exposition Inernazionale de Gravure"; S. Paolo del Brasile, "VI Biennale d'Arte"; 1963, Firenze, "Premio dei Fiorini"; 1986, Ancona (Portonovo), "Ginestra d'Oro del Conero" per i suoi meriti artistici. Si spegne a Bologna dove ha vissuto e lavorato nel 1992.